Pulizia dei denti

La pulizia dei denti o detartrasi professionale è una procedura utilizzata per rimuovere placca e tartaro depositati sui denti. L’ablazione della placca e del tartaro fatta in uno studio dentistico, con strumenti professionali, è un’operazione indispensabile da compiere almeno una volta ogni 6 mesi / 1 anno in quanto l’igiene orale quotidiana, anche se eseguita attentamente, non è sufficiente. La pulizia dei denti è molto importante per mantenere i denti in piena salute, preservandoli da carie e da malattie dentali e gengivali quali gengiviti e piorrea. La pulizia professionale dei denti che viene effettuata presso gli studi dentistici di Genova e Cogoleto dai dottori Bardoneschi aiuta a prevenire la formazione di carie, parodontite, gengiviti e pulpiti; rende i denti lucidi, li sbianca e toglie le macchie; contrasta l’infiammazione gengivale e ne previene la retrazione; riduce l’ipersensibilità dentinale, rinforza i denti e ne previene la perdita. La pulizia dei denti è anche un efficace rimedio contro l’alitosi.

Igiene orale

Prevenire è meglio che curare. Si sente spesso usare questa frase anche in odontoiatria ed è proprio così quando si parla dell’importanza dell’igiene orale. Lo Studio Dentistico Bardoneschi, ove operano i titolari dott. Mario e dott. Simone, negli studi di Genova e Cogoleto, si occupa di igiene orale, attraverso l’impiego delle più moderne ed efficaci soluzioni. Lo scopo principale della moderna odontoiatria è prevenire e contenere le malattie del cavo orale. Il primo passo in questa direzione è una corretta igiene orale quotidiana e un regolare e periodico controllo dal dentista dello stato dei denti e delle gengive associato a una seduta di igiene orale professionale ovvero ad una detartrasi approfondita. Per igiene orale professionale si intendono quegli interventi praticati dal dentista per eliminare placca e tartaro accumulati nel tempo che non è possibile rimuovere con lo spazzolino.

L’igiene orale permette di prevenire la malattia parodontale che colpisce i tessuti di supporto del dente quali le gengive e l’osso. E’ una malattia causata dai batteri che colonizzano il cavo orale e da una inadeguata igiene orale ma anche da predisposizione genetica. Le manifestazioni più gravi sono la recessione del tessuto gengivale e la formazione di tasche gengivali che possono anche determinare ascessi e la mobilità dei denti. Si presenta in modo subdolo perchè si sviluppa negli anni con sintomi coi quali i pazienti convivono senza allarmarsi. Lo Studio Bardoneschi una volta eseguito lo status radiografico e individuate le problematiche esegue l’ablazione del tartaro sopragengivale, poi la pulizia sottogengivale o scaling, levigatura radicolare o curettage gengivale. Una volta raggiunto lo stato di salute orale al paziente vengono programmati eventuali interventi oppure si avvia un programma di mantenimento individuale attraverso la sensibilizzazione del paziente ad un’accurata igiene orale per prevenire il ripresentarsi di problematiche paradontali.

L’igiene orale è altrettanto importante anche nei pazienti con impianti dentale.Il mantenimento degli impianti osteointegrati comporta una serie di misure igieniche eseguite dal paziente stesso e dall’odontoiatra durante i richiami periodici atti a mantenere i tessuti periimplantari in uno stato di salute. La terapia di mantenimento viene strutturata dai dottori Bardoneschi individualmente in funzione del paziente e della tipologia di protesi implantare. E’ fondamentale che il paziente capisca come la protesi è costruita e quindi adegui gli strumenti e le manovre di igiene alla propria bocca. Le visite di controllo periodiche e le sedute di igiene orale programmate sono fondamentali per il mantenimento a lungo termine delle riabilitazioni implantoprotesiche. Gli strumenti indispensabili sono: spazzolino, scovolini e filo per impianti. Il paziente viene seguito ad intervalli regolari finchè non è in grado di essere autonomo. Si esegue la pulizia su impianti con spazzolini morbidi e un prodotto specifico, in caso di presenza di tartaro si rimuove con strumenti in carbonio che non rigano il titanio e contemporaneamente l’odontoiatra può controllare la fisionomia dei tessuti perimplantari e segnalare eventuali problematiche quali la mobilità, scorretta occlusione, infiammazione delle gengive. I depositi di placca e di tartaro possono causare infiammazione dei tessuti molli che circondano l’impianto; questa è una situazione reversibile se presa in tempo mentre invece se trascurata può far regredire gengiva e osso – perimplantite – fino alla perdita dell’impianto. Radiografie sono raccomandate annualmente per i primi anni e in seguito secondo un programma individuale indicato dall’odontoiatra.

Chiama Ora